Cryptolaemus montrouzieri

Cryptolaemus
 
Predatore di Cocciniglie 
cotonose.

pdf SCHEDA PRODOTTO

pdf SCHEDA CATALOGO

  no-residue logo BIO

Le cocciniglie cotonose. Le cocciniglie cotonose sono uno dei principali fitofagi su molte colture ornamentali e anche negli agrumi. Nel primo gruppo di colture si possono elencare Ficus, Cactus, Schefflera, Passiflora e Oleandro, oltre a numerose specie di palme. Talvolta si riscontrano Cocciniglie cotonose anche su pomodoro e peperone. La specie più comune è il Cotonello degli agrumi, Planococcus citri, che è presente sia su ornamentali che su agrumi. Altre specie affini sono Planococcus ficus (che attacca il fico e la vite), Pseudococcus longispinus (che attacca numerose ornamentali, ma anche gli agrumi e il fico) e Pseudococcus affinis (che attacca, oltre alle ornamentali e gli agrumi, anche il pomodoro).

Le cocciniglie hanno la caratteristica di essere ricoperte di polvere cerosa. Una femmina di P. citri può deporre da 300 a 500 uova in un ovisacco cotonoso; dopo il periodo di ovideposizione che dura circa 5‐10 giorni la femmina muore. Le neanidi neosgusciate sono molto mobili e vanno a cercare un sito nel quale iniziare a alimentarsi di linfa della pianta. Si susseguono 3 stadi neanidali; il ciclo può durare da 90 giorni a 18°C fino a 30 giorni a 30°C.

Danni. Le cocciniglie cotonose come gli afidi possono causare numerosi danni sia per la suzione della linfa che per la produzione di melata e relativa fusaggine. Nelle piante ornamentali si originano anche vistosi danni estetici.

Il predatore Cryptolaemus montrouzieri è un Coleottero Coccinellide che si impiega per il controllo biologico delle Cocciniglie cotonose, e più in particolare Planococcus citri, il Cotonello degli agrumi. Si tratta di un predatore di origine australiana, già parzialmente acclimatato in Italia, che può essere utilizzato su diverse colture, come agrumi, vite e ornamentali. L'adulto misura circa 5‐6 mm, è di colore nero con capo, torace ed estremità dell'addome di colore arancione.

La femmina dopo l'accoppiamento depone le proprie uova in prossimità dell'ovisacco del cotonello. Le larve di Criptolaemus montrouzieri, anche esse attive predatrici, attraverso 4 età raggiungono la stato di pupa. Sono rivestite di filamenti cerosi che le possono far confondere con la loro stessa preda. Il ciclo di sviluppo preimmaginale dipende dalla temperatura: si impiegano circa 32 giorni a 24°C. Una femmina adulta può vivere fino a 2 mesi e deporre da 60 a 120 uova.

Il Criptolemo può vivere a spese di diverse cocciniglie e non è attivo con temperature al di sotto di 16°C.

CONSIGLI PER L'IMPIEGO

Colture. Cryptolaemus montrouzieri è usato da diversi anni su ornamentali e agrumi, ma anche su vite da vino e da tavola per la “pulizia” dei grossi focolai di infestazione.

Lancio del predatore. come tutti i Coccinellidi, il predatore è attratto da alti livelli di infestazione. Non è consigliabile lanciarlo con infestazioni diffuse senza la presenza di focolai. Gli adulti devono essere distribuiti il più possibile vicino ai punti di infestazione delle cocciniglie, così da avere un rapido contatto con le prede. L’impiego di prodotti selettivi o abbattenti (come Ultra Fine Oil), in determinate fasi del ciclo colturale, oltre a migliorare l’efficacia del controllo biologico, può consentire sostanziali riduzioni dei quantitativi di lancio riportati di sotto. Fare attenzione, ed eventualmente intervenire, contro le formiche, che difendono attivamente le cocciniglie cotonose, disturbando l'azione degli ausiliari.

Condizioni ottimali. Il predatore non è attivo con temperature al di sotto di 16°C, quindi si consiglia di eseguire i lanci solo con temperature notturne superiori a 16-18°C. Come accennato di sopra, il predatore è attratto da elevati livelli di infestazione e perciò si consiglia il lancio in la presenza di focolai.

Confezioni: confezioni di plastica da 100 ml, ognuna contenenti 100 adulti con la necessaria alimentazione per il trasporto.

Conservazione: in frigorifero. NON congelare! Eseguire il lancio entro e non oltre 18 ore dalla consegna!

Cryptolaemus montrouzieri può essere usato in combinazione con agrofarmaci selettivi. In caso di dubbi inerenti la selettività di un determinato principio attivo verso C. montrouzieri contattare l’Area Tecnica BIOGARD di CBC (Europe) S.r.l. (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.).

CAMPI E DOSI DI IMPIEGO

Agrumi

3‐10 adulti/pianta infestata da luglio in avanti, una volta accertata la presenza di grossi focolai di infestazione. Si può arrivare a distribuire alcune centinaia di predatori/ha.

Vite da vino e da tavola

3‐10 adulti/ceppo infestato in presenza di ammassi di cotonello e/o di altre specie di cocciniglie cotonose

Ornamentali

10‐30 adulti/focolaio di infestazione ripartiti in 2‐3 lanci

 
BIOGARD® 
is a division of

CBC
 (Europe) S.r.l.
C.F./P.IVA e Reg.Imprese MB
n.07867200961
Cookie & Privacy Policy

biogard.it utilizza i cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Usando il nostro servizio accetti l'impiego di cookie in accordo con la nostra policy. Privacy