Webinar “La moderna difesa dell’uva da tavola secondo BIOGARD®”

La coltivazione dell’uva da tavola è certamente tra le più importanti realtà produttive dell’agricoltura italiana. Si tratta di un prodotto che per le sue peculiarità deve arrivare al consumatore con caratteristiche di qualità e salubrità ineccepibili.

 
Per queste ragioni è stato organizzato un webinar specifico sulla difesa dell’uva da tavola dove sono state messe in primo piano ed esaminate le strategie proposte da BIOGARD® di fronte ad oltre 200 partecipanti tra tecnici e produttori.


«BIOGARD® si impegna a mettere le proprie competenze e la propria esperienza al servizio dei produttori –specifica Vincenzo Cavicchi, Marketing BIOGARD® – affinchè questi possano contare un un’ampia gamma di soluzioni specificatamente sviluppate per far fronte alle avversità tipiche di questa coltura nell’ambito di un’agricoltura a basso impatto ambientale».


L’attenzione dei partecipanti si focalizza subito sul controllo della tignoletta della vite (Lobesia botrana) insetto chiave dell’uva da tavola attraverso il metodo della confusione sessuale che BIOGARD propone con prodotti frutto della collaborazione con Shin Etsu Chemical Co Ltd, azienda leader nella produzione di semiochimici. I prodotti presentati da BIOGARD® sono il collaudato Isonett® L TT e la novità BIOOTwin® L a base di polimeri biodegradabili di origine naturale.


«I diffusori Shin Etsu – specifica Francesco Savino, Area tecnica BIOGARD® – sfruttano la capillarità per mantenere costante la bagnatura delle pareti del diffusore, così da garantire un rilascio graduale e costante del feromone dal momento dell’applicazione fino al suo esaurimento.

Il design”Twin Tube” (TT), tecnologicamente avanzato, permette un rilascio ottimale e un’applicazione più semplice e rapida. Di fondamentale importanza è poi l’epoca di applicazione: i diffusori vanno distribuiti in campo qualche giorno prima dell’inizio del volo della generazione svernante.


«Diversi sono i fattori che influenzano l’efficacia della confusione e tra questi ricordiamo le specifiche condizioni di campo. È poi da sottolineare che la confusione sessuale non va considerata un metodo alternativo alle tradizionali strategie di difesa chimica, pertanto la coltura va attentamente monitorata, per prendere, eventualmente, in considerazione la possibilità di eseguire trattamenti di soccorso».


L’attenzione è poi passata alla difesa da botrite e marciume acido con l’impiego di Amylo-X® prodotto contenente il batterio Bacillus amyloliquefaciens subsp plantarum ceppo 747.
«Il prodotto – ha precisato Edith Ladurner, Area Tecnica BIOGARD – agisce a tre livelli: come competizione per lo spazio e le fonti nutritive, con la produzione di lipopeptidi in grado di inibire la crescita dei patogeni e come induttore di resistenza».
L’applicazione è fogliare secondo diverse finestre di applicazione che vanno dalla fioritura fino alla raccolta.
«Il batterio, una volta raggiunta la pianta, si moltiplica velocemente e si insedia stabilmente, così da rimanere sulle parti vegetali a lungo: anche fino a 20 giorni. Ceppi diversi differiscono nella loro capacità di colonizzazione, sopravvivenza e capacità di insediamento».


L’intervento di Massimo Benuzzi, Area Tecnica di BIOGARD®, ha riguardato l’impiego di Naturalis® (insetticida/acaricida a base del fungo antagonista Beauveria bassiana) per la difesa dai tripidi.

«Il fungo, una volta giunto a contatto con il fitofago, invade il corpo dell’insetto e ne determina la morte nell’arco di qualche giorno per esaurimento dei nutrienti e disidratazione, dovuta all’azione meccanica delle ife di penetrazione. È preferibile applicare Naturalis® nelle prime ore del giorno o verso il crepuscolo, quando i fitofagi sono meno mobili».
Naturalis® può essere utilizzato in strategia da solo o in combinazione con trattamenti abbattenti.
«Occorre iniziare i trattamenti ad inizio fioritura, in caso di impiego del solo Naturalis®, oppure qualche giorno dopo un primo trattamento abbattente con 2-3 trattamenti distanziati di 5-7 giorni. È sempre da considerare che Naturalis® può essere efficace anche nei confronti degli Acari tetranichidi e che può essere impiegato anche in prossimità della raccolta o tra raccolte successive».


Benuzzi ha poi fissato l’attenzione sul controllo dell’oidio della vite con l’impiego di AQ 10® WG, fungicida antioidico a base Ampelomyces quisqualis isolato M10.
«Le proposte applicative sono per la fase da germogliamento ad inizio fioritura, da chiusura grappolo ad invaiatura e in prossimità o durante la raccolta raccolta così da sfruttare la sua azione nei confronti delle forme svernanti della malattia: i casmoteci».

 

In conclusione, Vincenzo Cavicchi ha passato in rassegna l’intera linea BIOGARD® per una difesa sostenibile dell’uva da tavola.
«Ormai tutti sono perfettamente consapevoli che non si potrà contare solo sulla chimica per il contenimento dei patogeni e dei fitofagi. In accordo con il nostro motto “biological First”, oggi è necessario basare la difesa delle colture su strumenti di biocontrollo sostenibili, integrandoli quando necessario con quelli di sintesi in modo equilibrato».

Resta informato con BIOGARD®

Segui le nostre news e non perdere i nostri articoli

Selezioniamo le novità più importanti del settore per offrirti una visione globale e sempre informata.