La Difesa della Vite secondo BIOGARD

BIOGARD, divisione di CBC (Europe) s.r.l. propone per la difesa della vite dalle malattie fungine e dai fitofagi, una linea completa di soluzioni innovative ed a basso impatto ambientale in accordo con le più recenti direttive in materia di agricoltura sostenibile. Inoltre, dal 2024, l’arrivo nel gruppo CBC di Bioplanet garantisce un’implementazione nelle strategie di difesa dell’impiego di organismi utili in applicazione di tecniche di lotta biologica classica.

Per le malattie fungine Biogard propone, in primo luogo Heliocuivre fungicida a base terpenica contenente idrossido di rame per i trattamenti di difesa dalla peronospora, mentre Heliosoufre S antioidico a base terpenica con zolfo è indicato per la difesa dalle infezioni di oidio nelle fasi centrali del ciclo vegetativo della vite.
Si tratta di anticrittogamici a base terpenica, ovvero con l’aggiunta di alcooli terpenici, per migliorare l’adesività e la persistenza del prodotto, riducendo i rischi di fitotossicità. Così lo zolfo ed il rame, prodotti di tradizionale impiego in agricoltura, trovano nuove e migliori possibilità applicative.

In funzione antioidica è poi possibile utilizzare Vitikappa prodotto fitosanitario a base di bicarbonato di potassio (KHCO3; concentrazione 99% p/p), che svolge un’attività complessa contro i funghi determinando lo scoppio ed il disseccamento delle ife fino al collasso totale del micelio dei funghi suscettibili. Vitikappa agisce anche sulla vitalità delle spore fungine.

AQ 10 WG, fungicida antioidico a base di Ampelomyces quisqualis, associato a Nu-Film-P, coadiuvante contenente Poly-1-p-menthene, attivo a basse temperature, è indicato per le fasi iniziali (fino alle prime foglie distese) e per le fasi finali (da prechiusura grappolo alla raccolta) dato che non ha tempo di carenza né un residuo determinabile.

Per il controllo della presenza di botrite e marciume acido, si può impiegare, dall’allegagione fino alla raccolta, Amylo-X, fungicida/battericida contenente Bacillus amyloliquefaciens (subspecie plantarum, ceppo D747). In caso di andamento stagionale favorevole allo sviluppo della malattia è possibile intervenire con Amylo-X in maniera preventiva più volte anche in prossimità della raccolta senza alcun residuo determinabile e senza problemi di carenza.

In termini generali si possono individuare nelle tignole i punti di riferimento per definire i fitofagi chiave cui è necessario imperniare la strategia di difesa della vite nei diversi areali di produzione.
Biogard, Divisione di CBC (Europe) s.r.l., propone, in primo luogo per la difesa della vite un’ampia gamma di prodotti per l’applicazione del metodo della confusione sessuale per il controllo delle tignole (Lobesia botrana, Eupoecilia ambiguella e Argyrotaenia ljungiana). A fianco dei prodotti più tradizionali a singolo o doppio capillare troviamo le più recenti acquisizioni in termini di diffusori biodegradabili (Linea BIOOtwin) o di diffusori aerosol (Linea MISTER).

Si tratta di un’ampia gamma con la possibilità di orientare l’impiego su diversi prodotti in base alla presenza del fitofago. Infatti, i prodotti disponibili possono contenere da uno fino a tutti e 3 i feromoni; per ottenere i migliori risultati i diffusori vanno installati prima dell’inizio del volo dei fitofagi.
Biogard dispone poi nel suo catalogo degli innovativi erogatori di feromoni di fabbricazione Trècè per innescare efficienti trappole per il monitoraggio.


A integrare la strategia di difesa vanno poi i prodotti Rapax AS e Lepinox Plus a base di Bacillus thuringiensis kurstaki (ceppo EG 2348) da impiegare per il controllo delle larve in vigneti ad elevata pressione dei fitofagi. Nei vigneti in cui non viene installata la confusione sessuale, occorre eseguire un programma di 2-3 trattamenti a 7 giorni di distanza, soprattutto contro la seconda generazione, posizionando il primo trattamento nella fase di “uovo a testa nera”.
Naturalis (Beauveria bassiana) è indicati per il controllo di Scaphoideus titanus principale indiziato per la trasmissione della flavescenza dorata, intervenendo tra la metà di giugno e l’inizio di luglio e ripetendo il trattamento dopo 7-10 giorni, nel rispetto delle prescrizioni di lotta obbligatoria emessi dai Servizi Fitosanitari.

Gli organismi utili di CBC Biopanet entrano in gioco in primo luogo nel controllo delle cocciniglie farinose con il lanci degli adulti del parassitoide Anagyrus vladimiri e del predatore Cryptolaemus montrouzieri. Va sottolineato che l’impiego degli adulti garantisce ai viticoltori una corretta valutazione del rispetto delle dosi di lancio, della rapidità di azione del parassita/predatore, un insediamento nel vigneto più semplice e una minore richiesta di manodopera per il lancio. Anagyrus è da preferire per i lanci primaverili (maggio) e di post vendemmia, mentre il Criptolemo è più efficace in piena estate.
Nei vigneti con presenze di acari fitofagi è possibile introdurre l’acaro fitoseide predatore Amblyseius andersoni.

Il problema di patogeni e fitofagi della vite trova così soluzioni che uniscono l’efficacia con la sostenibilità ambientale.
Nelle strategie di difesa indicate vengono proposti in campo i mezzi ecocompatibili ed innovativi che Biogard ha messo a punto e che sono presenti sul mercato in un’unica strategia di difesa che si propone di ottenere produzioni in accordo ai migliori standard qualitativi e quantitativi e di ridurre gli input chimici nell’ambiente di coltivazione;
Si tratta di un portafoglio di mezzi innovativi e alternativi, un’offerta assolutamente unica che può fornire accesso al più alto livello di sviluppo nell’approccio al contenimento sostenibile delle avversità delle colture.
Nei vigneti con presenze di acari fitofagi è possibile introdurre l’acaro fitoseide predatore Amblyseius andersoni.

Resta informato con BIOGARD®

Segui le nostre news e non perdere i nostri articoli, selezioniamo le novità più importanti del settore per offrirti una visione globale e sempre informata.

Apri chat
Buongiorno.
Come possiamo aiutarti?